Miglior guinzaglio per cani: come sceglierlo?

La scelta del guinzaglio per cani è importantissima perché sarà proprio grazie a questo oggetto che riuscirete a mantenere il cane al sicuro e sotto controllo nei luoghi aperti e pubblici.

Tuttavia ogni razza di cane è diversa dall’altra ed in commercio vi sono accessori che potrebbero essere perfetti per un cane ma un po’ meno per un altro. Vediamo di scoprire di più.

I vari tipi di guinzagli per cani

Iniziamo ad analizzare quali sono le varie tipologie di guinzaglio in commercio.

Il modello standard è probabilmente quello a cui si pensa maggiormente quando si immagina un guinzaglio per cani: è costituito da un pezzo di materiale (generalmente, nylon), con lunghezze che vanno dai 4 agli 8 metri.

I guinzagli standard sono disponibili anche in materiale riflettente, perfetto per i proprietari di cani che amano passeggiare con i loro pelosetti dopo il tramonto o al mattino presto.

Di fianco a questi guinzagli semplici, ci sono i guinzagli retrattili, che offrono soluzioni flessibili e potrebbero essere utilizzati dai proprietari di cani che già sono abituati all’uso del guinzaglio.

Una via di mezzo tra i due è rappresentata dai guinzagli regolabili: soluzione ideale per chi desidera la flessibilità dei guinzagli retrattili ed il controllo di un guinzaglio standard. Generalmente questi guinzagli hanno una lunghezza di pochi metri.

Guinzaglio per cani: quale materiale scegliere?

Il nylon è il materiale per ii guinzagli dei cani più richiesto, perché è in grado di offrire un ottimo rapporto qualità/prezzo. Economico e durevole, il nylon è disponibile in tanti colori e declinazioni, capaci di soddisfare anche i più esigenti.

Lo svantaggio principale di questi guinzagli per cani è legato alla possibilità che Fido possa rosicchiarlo. Se poi il vostro pelosetto ha l’abitudine di tirare al guinzaglio la fibra artificiale potrebbe causargli piccole escoriazioni sulla pelle.

Ci sono poi i guinzagli in pelle, un articolo di alta qualità che offre massima resistenza a fronte però di una attenta manutenzione (spesso è necessario trattarli con balsami appositi). Indicati particolarmente per coloro che cercano un guinzaglio dall’aspetto naturale che si adatti con il passare del tempo, i guinzagli in pelle hanno un costo leggermente più alto rispetto a quelli in nylon.

Se Fido ha l’abitudine di morsicchiare il guinzaglio ed ha già distrutto un guinzaglio in nylon, ma voi non volete avere un oggetto che richieda particolari attenzioni come accade con il guinzaglio in pelle, allora forse l’accessorio più adatto a voi è il guinzaglio in metallo. Occorre comunque considerare che, trattandosi di oggetti piuttosto pesanti, sono indicati solo per razze di cani medio/grandi.

Come scegliere la lunghezza del guinzaglio

Dopo aver scelto la tipologia di guinzaglio ed il materiale è il momento di passare alla lunghezza. Per una passeggiata al parco o nelle zone meno trafficate, una lunghezza di 2 metri è perfetta. Fido sarà così in grado di esplorare ciò che si trova intorno a lui rimanendo comunque vicino a voi e sotto il vostro controllo.

Se invece siete destinati ad una passeggiata lungo una strada ad alto traffico allora è meglio scegliere un guinzaglio che non superi un metro e mezzo. Eviterete così che il vostro fedele amico a quattro zampe vada ad intralciare gli altri o finisca per avvolgersi intorno ai pali dei lampioni e dei semafori.

In commercio troverete anche guinzagli con lunghezze maggiori (4/5 metri) che potrebbero essere perfetti per fare una passeggiata con il cane già ben addestrato o anche per le sedute di addestramento di Fido.

2 Comments

  1. Ottimo blog. Grazie

  2. Buongiorno io ha un siberian husky maschio quale guinzaglio e collare o pettorina vanno bene? Gra?ie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *