Perdita pelo del cane: cause e rimedi

Il cane perde tanto pelo? Questo può essere dovuto sia alla muta sia ad altri motivi ed è sempre importante valutare bene con il proprio veterinario di fiducia.

La muta del pelo del cane avviene generalmente due volte all’anno, con l’approssimarsi della stagione fredda e di quella calda. In primavera si assiste solitamente ad una perdita più cospicua: il pelo perso è maggiore di quello che rinasce per permettere a Fido di affrontare al meglio la stagione più calda, mentre in autunno le perdite di pelo sono meno abbondanti.

Al di fuori di questi due periodi dell’anno però una perdita cospicua di pelo dovrebbe mettere in allarme e spingere a fare ulteriori accertamenti.

Alla base del problema potrebbe esserci una situazione di carattere dermatologico, come ad esempio la presenza di parassiti. Ma potrebbe anche trattarsi di un’intolleranza alimentare o di un problema comportamentale.

Solo il medico veterinario potrà, attraverso specifici analisi, individuare la causa della perdita di pelo del cane. Spesso insieme alla caduta di pelo si notano anche altri fattori, come ad esempio il prurito che spinge Fido a grattarsi con frequenza, e potremmo anche notare delle aree alopeciche, ossia prive di pelo.

Perdita di pelo dovuta alla presenza di parassiti

Se il prurito e la perdita di pelo sono dovuti alla presenza di parassiti potrai risolvere il problema sottoponendo Fido ad un bagnetto con degli shampoo specifici e poi scegliendo per lui un collare o un prodotto antiparassitario spray specifico.

In commercio puoi trovare dei collari antiparassitari pensati per garantire una protezione completa per 7/8 mesi, così da non doverti ricordare ogni volta di spruzzare il prodotto o di applicare gli spot on. 

I collari antipulci sono assolutamente sicuri, possono essere utilizzati su cani di qualsiasi razza, hanno la lunghezza del colletto regolabile e resistono anche alla pioggia.

Sicuramente sono il prodotto perfetto se vuoi garantire una protezione completa da pulci, zanzare e zecche per un lungo periodo. E nel caso in cui Fido avesse necessità di un bagnetto potrai anche toglierlo per reinserirlo subito dopo averlo asciugato.

Gli spray sono altrettanto efficaci, ma dovrai ricordarti di applicarli periodicamente e solitamente non offrono grandi protezioni contro le zanzare responsabili della Leishmaniosi.

Un’ottima alternativa sono gli spot on, a patto che tu ricordi di applicarli ogni mese come riportato sulle confezioni. Oltre a questo dovresti programmare il bagnetto di Fido tenendo conto dei tempi dall’ultima applicazione, poiché acqua e shampoo potrebbero diminuirne l’efficacia.

Un’intolleranza alimentare è la causa della perdita di pelo?

Potrebbe anche essere un’intolleranza alimentare la causa della perdita di pelo. In questo caso sarà necessario redigere una dieta apposita insieme al veterinario di fiducia, escludendo gli alimenti responsabili del problema. Considera che l’intolleranza, proprio come accade a noi, può anche comparire in un periodo della vita del cane e non è necessariamente presente fin dalla nascita.

Una volta individuate le cause dell’allergia alimentare potrai mettere in atto tutte quelle precauzioni che lo aiuteranno a stare meglio. Molto spesso infatti questo problema non si manifesta solo con la perdita di pelo ed il prurito ma va ad interessare anche l’apparato gastrointestinale, provocando gonfiore e diarrea, a rallentare la sua crescita e a favorire l’insorgenza di disturbi respiratori. 

Individuare l’alimento colpevole può non essere semplice e richiedere del tempo perché dovremmo forzatamente iniziare un periodo in cui somministreremo a Fido una dieta ad esclusione, fino a quando non avremmo individuato la sostanza responsabile dell’allergia o dell’intolleranza alimentare. Se la causa della perdita di pelo è legata ad un alimento è possibile trovare in commercio appositi alimenti ipoallergenici da somministrare a Fido in tutta sicurezza. 

Perdita di pelo? Potrebbe essere causata da un problema comportamentale

Fido ulula, abbaia eccessivamente o scava ovunque: potrebbe trattarsi di un problema comportamentale. Oltre a questi sintomi potremmo anche notare in lui una eccessiva perdita di pelo. Molto spesso i problemi comportamentali nascono da una cattiva socializzazione o dal fatto di trascorrere troppo tempo da solo.

Fido, proprio come noi, non è abituato a vivere in totale solitudine e l’isolamento in giardino potrebbe portare alla comparsa di questi disturbi comportamentali.

Anche la socializzazione è importante per la sua formazione e sarebbe opportuno prevedere fin da piccolo delle lunghe passeggiate in luoghi frequentati da altre persone e altri cani in modo tale da permettergli di interagire sia con gli umani che con i suoi simili. Potremmo anche insegnargli a rimanere in casa da solo senza avvertire l’ansia da separazione. 

Porre rimedio a comportamenti sbagliati del passato è comunque possibile, modificando fin da subito il nostro modo di relazionarsi con Fido.

Fargli trascorrere del tempo con noi e tutta la famiglia in casa, portarlo spesso fuori, ignorandolo quando ha un comportamento sbagliato e premiandolo invece quando si comporta in modo corretto, sono atteggiamenti che possono dare una mano a risolvere il problema.

Se Fido manifesta aggressività (anche questo può essere causato da un disturbo comportamentale) forse è necessario chiedere l’aiuto di un educatore cinofilo esperto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *