Mastino napoletano: un cane dall’aspetto arcigno – Expodog Blog

Mastino napoletano: un cane dall’aspetto arcigno

Mole decisamente importante, mandibole pesanti ed aspetto arcigno, il Mastino Napoletano è un cane che ha sempre dimostrato un forte senso di protezione verso la sua famiglia.

Allevato come cane da guardia è considerato un discendete degli antichi cani da combattimento romani. Dopo aver rischiato l’estinzione negli anni Quaranta è riuscito a preservarsi nel nostro Paese, per poi raggiungere anche l’Inghilterra e gli Stati Uniti e divenire, negli ultimi anni, una delle razze più apprezzate e diffuse.

La sua indole è decisamente calma e non mostra segni di aggressività se non si sente minacciato. Il suo eccezionale senso di protezione tuttavia, potrebbe condurlo ad avere atteggiamenti al limite della pericolosità se non adeguatamente indirizzato attraverso un addestramento mirato.

Solo con una intensa socializzazione ed un polso ben fermo si riesce a smussare quel gran senso di iperprotettività che il mastino napoletano ha nei confronti di tutti i componenti della famiglia.

Generalmente si presenta calmo e paziente con i bambini, anche se a causa della sua mole importante non può certo essere lasciato solo a giocare con loro.

Il mastino napoletano non è particolarmente indicato a chi ama la vita sedentaria: se il cane adulto adora oziare per ore, i cuccioli sono al contrario iperattivi, molto curiosi e goffi nei loro movimenti. In grado di offrire ai componenti della sua famiglia una devozione totale, il mastino napoletano ha alcune caratteristiche tipiche della razza che sarebbe opportuno conoscere e non sottovalutare prima di decidere di condividere la vita con questo gigante.

Il mastino napoletano in casa

Pur essendo possibile prendersi cura del mastino napoletano anche all’interno di un appartamento in genere è controindicato per le persone che amano l’ordine e la pulizia. Come tutti i molossoidi anche il mastino napoletano sbava molto e russa piuttosto rumorosamente.

La sua mole importante poi (da adulto arriverà a pesare circa 60/70 kg) lo rendono particolarmente goffo nei movimenti. D’altronde è una razza che si adatta benissimo a vivere in giardino, anche se non deve essere lasciato sempre solo all’aperto senza la possibilità di interagire con i suoi simili e con l’uomo per non ritrovarsi con un esemplare adulto aggressivo e poco equilibrato. Come ogni altra razza canina anche il Pastore Maremmano ha bisogno di una buona socializzazione fin dai primi mesi di vita.

Il mastino napoletano non ama fare attività fisica

Se state cercando un compagno fedele con cui fare molta attività fisica il mastino napoletano non è sicuramente il cane adatto a voi. Questo non significa che non ami passeggiare al vostro fianco, ma che le sessioni di attività fisica lunghe ed intense non fanno proprio per lui.

Si mostrerà ben felice di uscire con voi per la passeggiata quotidiana, ma al rientro si sentirà al settimo cielo se potrà concedersi un lungo riposino, magari accovacciato accanto a voi.

Il mantello non necessita di cure, le pieghette sì

Il manto a pelo corto del mastino napoletano non necessita di particolari cure ed attenzioni: sarà sufficiente spazzolarlo con una certa regolarità per mantenerlo lucido e folto.

Ad aver bisogno di una particolare cura sono invece le pieghette cutanee che potrebbero andare incontro a forme di infiammazione ed infezione. Una pulizia accurata e regolare delle pliche cutanee permetterà al nostro fedele amico a quattro zampe di mantenere in perfetta salute la sua cute, che con quelle pieghette gli conferisce il suo tipico aspetto di cane sonnacchioso e pacioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *