Cani e processionaria: come difendersi e cosa fare in caso di pericolo. – Expodog Blog

Cani e processionaria: come difendersi e cosa fare in caso di pericolo.

La processionaria è un vero e proprio pericolo mortale per i cani, vediamo quindi come conoscere alcuni aspetti fondamentali per poter fare passeggiate il tutta sicurezza con i tuoi amici a quattro zampe.

Facciamo dunque un percorso di conoscenza del problema con annesse alcune possibili soluzioni.

La processionaria, imparare a riconoscerla

Iniziamo cercando di conoscere il nemico proprio dalla sua descrizione. L’etimologia del nome evince che si muovono sempre in gruppo, procedono in una sorta di danza in fila indiana e quindi in processione, da qui sono battezzate processionaria. Hanno una schiena completamente ricoperti di peli urticanti. Se li trovi sulla tua strada e vuoi essere certo che siano loro ricorda sono lunghi intorno ai tre quattro centimetri, sono coperti di paletti grigi e sotto la pancia sono giallo scuro. Non li trovi da soli ma sempre in file. Se su di un albero trovo una specie di nido realizzato come un grosso batuffolo di fili di cotone allora attenzione perché intorno potremmo trovare la processionaria. 

Come comportarsi per prevenire incontri spiacevoli con la processionaria 

Da marzo a maggio la processionaria potrebbe rovinare le nostre scampagnate in compagnia dei nostri amici a quattro zampe, ma per evitarlo possiamo andare in luoghi dove si potrebbe incontrare questo pericolo con attenzione e soprattutto con una museruola per fare in modo che il cane non arrivi al contatto diretto e peggio ancora che non la morda.

Altro problema molto grosso da valutare è quello della possibilità che il cane ne venga a contatto con le zampine, i loro cuscinetti sono sensibili e si possono facilmente rovinare sino a ledersi e fare infezione per le caratteristiche urticanti che hanno i piccoli peli di questi animaletti.

Spesso i padroni sottovalutano la gravità di questo possibile incontro e tendono a non prendere precauzioni per poi trovarsi impreparati al momento di questo brutto possibile incontro. D’altro canto però non si possono in primavera limitare le passeggiate dato che si aspetta con ansia questo momento per tutto l’inverno. Ricordiamoci di portare sempre con noi la museruola ed il guinzaglio, mai togliere la pettorina al tuo cane, perché in ogni momento in passeggiata potresti aver bisogno di tenerlo fermo. Pensiamo anche che potrebbe comunque esserci un contatto, ricordando che queste piccole spore sono urticanti anche per noi si deve fare molta attenzione e prendere solamente con dei guanti spessi in mano se proprio si deve la processionaria e fare attenzione che non venga a contatto con la pelle e con le vie respiratorie.

Cosa fare se il cane viene contatto con la processionaria?

Nel momento in cui ci si trova nella brutta situazione del cane a contatto con la processionaria la prima cosa da fare è quella di non farsi prendere dall’ansia. In quel preciso momento il tuo amico a quattro zampe ha bisogno di te, quindi sangue freddo e procedi come ti indichiamo.

  • Per prima cosa indossa delle protezioni per la tua pelle, sono estremamente urticanti anche per noi.
  • Procedi cercando velocemente di eliminare tutti i possibili peletti della processionaria da bocca naso e pelle del nostro cane allontanandolo dalla loro presenza.
  • Da questo momento in poi sicuramente il cane avrà fastidio, salivazione eccessiva e dolore quindi è fondamentale andare dal proprio veterinario velocemente.
  • Solamente il professionista sarà in grado di aiutarti, non pensate che possa guarire, potrebbe anche avere la lingua in necrosi e perderne pezzi in poco tempo, per questo la velocità non è relativa ma molto importante.

Cosa non fare quando il cane viene in contatto con la processionaria

Eccoci alle raccomandazioni, ovvero quello che non si deve fare per evitare di peggiorare la situazione.

  • Non farti prendere dall’ansia togliendo a mani nude i peli urticanti perché altrimenti sarete in due a stare male ed in quel preciso istante il tuo cane ha bisogno di un padrone lucido e attento.
  • Non credere ad alcune leggende metropolitane che dicono si possa risolvere con liquidi da dare al cane, il latte o simili non sono al momento curativi e nessun tipo di rimedio alternativo può salvare il cane. Si necessita di cure mirate che il tuo amico a quattro zampe può ricevere solamente dal veterinario.
  • Non perdere tempo e segui tutte le indicazioni del professionista, sicuramente con tempestività ed attenzione salerete la vita al cane.

Cosa fare se si vede la processionaria

Anche se eri fortunatamente con il cane al guinzaglio ed hai attentamente evitato il pericolo un consiglio è quello di non passare senza dare la giusta attenzione al problema.

Per legge il comune della zona colpita è obbligato a fare prevenzione e disinfestazione quindi avvisa le autorità locali del problema perché possano procedere a sistemare la situazione.
Se sei in possesso di una penna ed un foglio lascia un messaggio qualche metro prima per tutte le persone che dopo di te possono trovarsi con il cane nella zona, una scritta come ad esempio: attenzione pericolo processionaria.

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Trovi interessante questo contenuto? Condividilo.