Come affrontare la muta del pelo in autunno

In autunno il nostro amico a quattro zampe inizia la muta del pelo, un processo che permette al suo manto di rinnovarsi per affrontare nel miglior modo possibile la stagione fredda. La giarra, ovvero il pelo esterno di copertura, si allunga e si irrigidisce, permettendo così al nostro amichetto peloso di proteggersi dalle temperature rigide, dal vento e dalla pioggia. Non tutte le razze canine hanno anche uno strato di sottopelo, conosciuto anche come borra. Nelle razze che ce l’hanno, questo strato lanuginoso e corto inizia a infoltirsi per garantire maggiore protezione dagli agenti atmosferici.

Per aiutare la rimozione del pelo è importante spazzolare Fido ogni giorno, impedendo così la formazione di nodi e rimuovendo il pelo morto che può causare prurito e irritazione alla cute. Anche l’impiego di uno shampoo igienizzante all’inizio della muta potrebbe aiutarlo ad affrontare meglio il periodo della perdita del pelo, così come l’applicazione dopo la spazzolatura di uno spray igienizzante lenitivo contribuirà a prevenire il rischio di arrossamenti e irritazioni.

Muta del pelo nel cane, quanto dura?

La durata standard della muta è circa 6/7 settimane. Può comunque accadere che impieghi maggior tempo, in particolare in quei cani che vivono in appartamento. La luce artificiale e il calore possono prolungare il ciclo normale di perdita del pelo, arrivando – in alcuni casi – ad avere i due cicli di muta che si verificano nel corso dell’anno consecutivi.

Anche per gli esemplari più “casalinghi” è comunque possibile accelerare il processo con frequenti spazzolature, che aiutino la rimozione del pelo morto velocizzando così il cambio. Anche l’utilizzo della spazzola giusta permetterà di garantirsi i risultati sperati. Per le razze a pelo lungo si tende a prediligere il cardatore per cani, che oltre a rimuovere il pelo morto scioglie i nodi.

Per i cani a pelo corto potrebbe essere più indicato il trimmer, un pettine per cani a denti strettissimi che oltre a spazzolare il sottopelo previene gli annidamenti di pulci.

Perché il cane perde il pelo?

Come abbiamo visto la principale causa di perdita del pelo nel cane è legata alla muta, che avviene due volte l’anno (in primavera e in autunno). Pu però accadere che il nostro amico a 4 zampe perda troppo pelo, o lo perda in periodi apparentemente lontani dal cambio di stagione. La perdita del pelo può essere causata anche da alcune patologie:

  • leishmaniosi
  • dermatite
  • funghi
  • pulci
  • malattie metaboliche
  • intolleranze alimentari

Ovviamente spetterà al veterinario stabilire la causa, e in caso di caduta di pelo non dovuta alla muta, è sempre consigliato un consulto con il proprio veterinario di fiducia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

trova cuccioli

Articoli più letti

Ultimi articoli

Più venduti

Sezioni del sito