Come pulire le orecchie del cane

Le orecchie del cane sono soggette all’accumulo di cerume e sporco, che possono favorire l’insorgenza di otiti e infezioni batteriche. Abituare Fido fin da cucciolo alla pulizia delle orecchie può aiutarlo a prevenire fastidi e problemi. Un ottimo modo per farlo è quello di abituarlo fin da cucciolo alla manipolazione delle orecchie, con delicati massaggi. Ovviamente ogni volta che avrete terminato le operazioni di pulizia non dovrà mancare un premio goloso. Se riuscirete a intervenire prima che l’orecchio sia troppo sporco, eviterete al vostro fedele amico a quattro zampe particolari disagi.

Prima di capire come pulire le orecchie di Fido (e ogni quanto intervenire) è importante sapere che questo è formato da un padiglione auricolare ed un condotto uditivo esterno, che termina con la membrana timpanica. Il condotto uditivo non è dritto, ma presenta una curva a forma di L: proprio questa conformazione rende particolarmente frequente l’accumulo di sporco e cerume sul fondo. Le razze canine con le orecchie lunghe e pendule sono più soggette al rischio di infezioni batteriche perché allo sporco e al cerume si aggiunge un maggior livello di umidità. Questi cani avranno quindi maggior necessità di pulizia orecchie regolare.

La pulizia delle orecchie del cane è un’operazione abbastanza semplice e può essere fatta anche in casa senza doer ricorrere al veterinario. Solo quando la zona si presenta dolorante o infiammata è necessario ricorrere al medico, che provvederà a scongiurare il rischio di otite o altre patologie. La pulizia casalinga delle orecchie di Fido dovrebbe essere fatta con l’aiuto di un familiare, che tiene ben ferma la testa dell’animale. Quest’ultima dovrà essere ruotata con delicatezza in modo da avere l’orecchio nella parte alta. A questo punto è possibile far scivolare nel condotto uditivo qualche goccia di detergente specifico, facilitando l’assorbimento in profondità con un delicato massaggio alla base. A questo punto tenere ancora la testa di Fido per qualche minuto, per evitare che scuotendosi faccia fuoriuscire il liquido, quindi passare una garza pulita prima di passare all’altro orecchio. Evitare sempre l’uso dei bastoncini di cotone (cotton fioc) che rischierebbero solo di spingere il cerume ancor più in profondità.

Ogni quanto pulire le orecchie del cane?

Sono in molti a chiedersi ogni quanto vanno pulite le orecchie del cane. Possiamo dire che, in assenza di particolari patologie o esigenze legate alla razza canina, è sufficiente intervenire una volta al mese. Naturalmente si tratta di un’indicazione generale, che potrebbe risultare insufficiente qualora il cane ami rotolarsi per terra o correre sulla sabbia. In questi casi è sempre meglio prevedere una minor distanza tra una pulizia e l’altra.

Attenzione al pelo in eccesso nell’orecchio

Avete notato che Fido ha una grande quantità di pelo all’interno del canale auricolare? Questo, oltre a favorire il deposito di una maggior quantità di sporco, rende più difficile il flusso d’aria, causando all’interno dell’orecchio umidità e impedendo al cerume di defluire naturalmente. Si tratta quindi di un potenziale pericolo per le otiti del cane. Prima di rimuovere i peli in eccesso assicuratevi di avere la strumentazione giusta.

Ricordate però che si tratta di un’operazione piuttosto delicata da effettuare con molta attenzione. Se non siete abbastanza esperti meglio rivolgervi al veterinario di fiducia o chiedere aiuto al tolettatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trova cucciolo

Articoli più letti

Ultimi articoli

Sezioni del sito