cane magia pane

I cani possono mangiare il pane?

Alimento base della nostra dieta, il pane è tollerato anche dai nostri amici a quattro zampe? Spesso facciamo fatica a resistere ai loro occhioni imploranti quando siamo a tavola, e ci assale la tentazione di dargliene un pezzetto. Ma questa abitudine può essere dannosa per il cane? Vediamo in dettaglio quando è sconsigliato e quando invece può essere utile.

Pane fresco o raffermo?

La prima distinzione che dobbiamo fare è quella tra pane fresco e pane raffermo. La differenza tra quello appena sfornato e quello che invece si conserva da 3/4 giorni può incidere molto sulla sua digeribilità. Infatti il pane fresco contiene lievito in fermentazione attiva, che nello stomaco del cane continua il suo processo di lievitazione. Questo può portare a gonfiore addominale nel cane o alterazione della flora intestinale con possibile diarrea. Il lievito altera l’equilibrio dei batteri intestinali e la fermentazione produce gas che possono causare dilatazione gastrica.

Il pane raffermo o biscottato contiene al suo interno lievito inattivo che non provoca gli effetti indesiderati appena descritti.

Il pane nella dieta del cucciolo e del cane anziano

Oltre a fare attenzione a non somministrare a Fido pane fresco, è importante rispettare quantità adeguate. Iniziamo con il dire che i cuccioli in fase di crescita necessitano di una dieta bilanciata, ricca di nutrienti e adatta alla loro età. In generale andrebbe evitato di dare del pane ai cuccioli prima dello svezzamento, mentre intorno ai 3/4 mesi possiamo iniziare a integrare la loro dieta con piccole quantità di pane. Le dosi minime permetteranno di verificare che questo alimento non causi problemi intestinali o reazioni allergiche nel cucciolo.

Con l’avanzare dell’età anche l’organismo del cane va incontro a cambiamenti fisiologici. La funzionalità dello stomaco, dell’intestino e del pancreas tende a ridursi, compromettendo la digeribilità degli alimenti. Per questo sarebbe bene prestare attenzione alla dieta dei cani anziani, modificando leggermente le quantità di pane che possono assumere.

Quanto pane può mangiare il cane?

Come per ogni altro alimento che non fa parte della sua dieta, anche il pane deve essere dato al cane con moderazione. L’ideale sarebbe non superare 1/2 volte a settimana, e limitarsi a massimo 50 grammi per il cucciolo. I cani adulti potranno concedersi max 200/300 grammi, a seconda della taglia. Ovviamente sarebbe sempre opportuno parlare con il veterinario per sapere la dose ammessa in base alla taglia del proprio cane.

Occorre comunque considerare che i carboidrati non dovrebbero mai costituire la parte predominante dell’alimentazione dell’animale, e che – se assunti in eccesso e per periodi prolungati – possono provocare diversi problemi di salute, come obesità, diabete e disturbi intestinali. Nel valutare la quantità consentita è quindi importante tenere conto anche della eventuale presenza di cereali e amidi nelle crocchette per cani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

trova cuccioli

Articoli più letti

Ultimi articoli

Sezioni del sito