Border Collie: carattere e comportamento.

Il Border Collie è stato sempre selezionato in funzione delle sue abilità e non in funzione delle sue caratteristiche morfologiche ed estetiche, per questo i Border Collie possono ancora essere fisicamente abbastanza diversi l’uno dall’altro, consentendo una varietà di caratteristiche che rappresenta, in tutte le specie, un vantaggio sul piano evolutivo.

La versatilità e la voglia di lavorare del Border Collie lo rendono un cane eccellente per l’agility dog, la pet therapy, l’assistenza a disabili e tutti gli impieghi da protezione civile e da polizia giudiziaria.

In Italia i Border Collie sono divenuti famosi grazie al loro massiccio impiego nella televisione e nel cinema e grazie alla loro intelligenza. Questo fenomeno ha comportato l’apprezzamento del Border Collie da parte del vasto pubblico ma anche un rischio, perché il Border Collie non è un cane per tutti e non è primariamente un cane da compagnia, anche se capace di un affetto e di una dedizione incondizionata.

Il Border Collie è anzitutto un cane da lavoro, e chi si accosta a questa razza dovrebbe prendersi la responsabilità di rispettare questa tipicità. Ovviamente non è necessario avere un gregge da lavorare, però bisogna sapere che il Border Collie ha bisogno di fare qualcosa di significativo con i suoi compagni umani: Agility dog, obbedienza di base, Dog trekking, può essere addestrato a seguirci in bicicletta, a giocare con il frisbee, al riporto in acqua, può godere dell’affetto di una famiglia se accompagnato a lunghe passeggiate e corse al mare, in campagna o in montagna.

Il “branco umano” ideale per il Border Collie è una famiglia dinamica, amante dell’attività all’aria aperta, che ha un po’ di tempo da dedicare all’addestramento.

I cuccioli meglio se vengono allevati in casa per favorire l’imprinting umano e l’abitudine del cucciolo a rumori ed odori domestici. Prendersi cura della fase di socializzazione tra loro e con la mamma, che passa molto tempo con loro, li educa e fornisce loro le regole d’interazione sociale ed affettiva che poi utilizzeranno da adulti.

Il periodo ottimale per consegnare i cuccioli è attorno ai 60/70 giorni, appena all’inizio dell’imprinting sociale che dura fino al quinto mese.