Il border collie: una scelta importante!

Il border collie è un cane di origine molto antica, ma scoperto in tempi relativamente recenti dalla cinofilia ufficiale.

Selezionato in un territorio al confine tra la Scozia e l’Inghilterra, è un sorprendente cane da pastore che ha sviluppato tutte quelle caratteristiche che gli permettono di governare quasi istintivamente una mandria, anche in assenza del pastore o del bovaro.

Un cane da lavoro con qualità molto peculiari che lo rendono più impegnativo rispetto ad altre razze.

Se ti stai chiedendo perché avere un border collie la risposta è semplicissima: mi piace per ciò che è, a prescindere dalla gradevolezza indubbia del suo aspetto fisico.

Caratteristiche fisiche del border collie

Il border collie è un cane di taglia medio piccola con un peso che va dai 12 ai 20 kg a seconda del sesso, le femmine sono, infatti, leggermente più minute. Elegante e snello, ha una muscolatura molto sviluppata e tonica e un apparato scheletrico non particolarmente pesante, caratteristiche queste che lo rendono agile, velocissimo e allo stesso tempo abbastanza resistente.

Spesso si ritiene che il colore del mantello sia solo bianco e nero, ma in verità le colorazioni sono numerose, fermo restando che il bianco non deve mai prevalere sugli altri colori.

Vi sono, ad esempio, esemplari con mantello rossiccio di varie tonalità, cani tricolori e le varietà merle che presentano particolari decolorazioni dei colori dominanti e affascinanti occhi in varie tonalità di azzurro, come nei blue merle.

Il pelo del border collie è mediamente lungo e il manto presenta un sottopelo abbastanza fitto e morbido. Di facile mantenimento, il mantello necessita solo di una spazzolatura a settimana, presentandosi lucido, pulito e praticamente quasi inodore. Naturalmente, a meno che tu non lo abbia portato in aperta campagna e il cane abbia incontrato escrementi di animali, dove ama rotolarsi festosamente.

Il musetto forte, volitivo e poco pronunciato da eterno cucciolo giocherellone, gli occhi vivaci e furbetti che gli conferiscono uno sguardo sorprendentemente penetrante, la coda relativamente lunga che spesso ricurva verso l’alto con spavalderia, l’andatura elegante e fluida sono tutti tratti che hanno fatto del border collie una vera e propria icona di simpatia aggraziata. 

Carattere e temperamento del border collie

E qui veniamo al nodo della questione sul perché avere o meno un border collie.

Considerata una delle razze più intelligenti, il border collie ha doti caratteriali e mentali tali da renderlo particolarmente recettivo, intuitivo e veloce nell’apprendimento. Questo però naturalmente riguarda anche gli apprendimenti negativi che a noi possono risultare sgraditi.

Non solo è un cane da lavoro che ha la necessità di collaborare con i propri umani, ma è una creatura particolarmente attiva e vivace che ha bisogno di molto esercizio per scaricare la propria instancabile energia vitale. Non è un caso che l’attenzione si sia concentrata su questa razza quando anche in Italia hanno cominciato a diffondersi discipline come l’agility e l’obedience.

Il border collie è il cane che, se ben addestrato, può arrivare a performance in grado di regalare non poche soddisfazioni ai propri conduttori.

Ma come puoi intuire sono tutte attività che il cane adora praticare con il suo umano. Necessita, infatti, di molte e costanti attenzioni, vista la sua natura sensibile, affettuosa e soprattutto collaborativa. Anche se torni stanco dall’ufficio correrà a prendere la sua pallina per invitarti al gioco e, se una pallina non è accessibile, puoi stare certo che non mancherà di raccattare una delle tue ciabatte.

Inoltre, il border collie è un cane tendenzialmente dominante e capace di prendere decisioni in autonomia. Non dimenticare mai che è un cane selezionato nei secoli per badare alle mandrie, cioè radunarle, inseguire i soggetti in fuga e condurre animali, certo tanto più grossi e pesanti di lui, attraverso i pascoli.

Il rischio dunque potrebbe essere quello che non riconosca l’autorità del proprio capobranco umano. Ma per questo ci sono ottimi addestratori che sapranno guidarti nella splendida sfida di divenire l’umano di riferimento del tuo border collie. La buona notizia è che impara con facilità.

Un border collie in famiglia

Per accogliere un border collie in famiglia bisogna che tutti i suoi componenti si armino di tanta pazienza e imparino poco alla volta a gestirlo.

Come ormai ti sarà chiaro non è un cane da salotto, anzi diciamo che è un cane da ampi spazi. Se la sua spiccata energia non ha sfogo, in casa rischia di diventare un piccolo e tenace distruttore, essenzialmente per frustrazione, stress e noia. Questo naturalmente non significa che non riesce a restare tranquillo, spaparanzato nella sua cuccia a dormicchiare, ma solo se avrà fatto sufficiente moto, attività ed esercizio all’aria aperta.

Avere una casa con giardino, panacea per tutti i proprietari di cane, per un border collie non è sufficiente. Questo cane vuole giocare con i suoi umani di riferimento, fare cose con loro, di gironzolare sconsolato per il giardino non gli basta affatto. Anzi, se in preda alla noia ritiene che oltre la recinzione ci possa essere qualcosa di più interessante, non avrà difficoltà a saltare o arrampicarsi sulla staccionata o se del caso scavare un piccolo tunnel al di sotto di essa. 

Nel caso in cui in famiglia ci siano dei bambini molto piccoli, la decisione di avere un border collie va ponderata con molta attenzione.

La loro natura giocherellona e affettuosa li può fare diventare dei veri compagnetti di gioco per i più piccini, ma avendo sempre l’accortezza di tenere cane e bimbi sotto la vigilanza di un adulto. Il border collie nasce per rincorrere pecore fuggiasche, istintivamente insegue tutto ciò che si muove con velocità: palline, biciclette e bimbi. Un bambino piccolo potrebbe ritrovarsi a capitombolare a terra placcato dall’esuberante border collie.

Inoltre, essendo un cane tendenzialmente dominante, nonostante riconosca il capobranco umano della famiglia, potrebbe decidere di avere un atteggiamento dominante con i più piccini, ritenuti suoi gregari.

Un morsetto di un border collie, infastidito da un bimbo che insistentemente gli tira la coda o che addirittura gli sgraffigna una pallina per tenersela, non è mai particolarmente pericoloso, ma non è una buona esperienza da far fare a un bimbo.

Anche in questo caso, la tua lungimiranza e la tua capacità di insegnare a cane e piccino come avere cura e rispetto l’uno dell’altro farà la differenza, la loro felicità e assicurerà la quiete familiare.

Dove posso trovare un Border Collie con pedigree?

Tra i principali allevamenti in Italia di questa razza molto particolare citiamo:

doggalaxy
di Stefano Cavina
Casa Capaccina 7
Dovadola (FC)
Tel:347.9632605
https://www.doggalaxy.it/

Allevamento amatoriale Di casa LIAA
di Luigi Guarini
Via Perugia 263
Bettona (PG)
Tel: 392.6580849
http://www.dicasaliaa.it/

Border Collie Conte
di Flaminio Tacconi
Via Fiorentina 27
Bibbiena (AR)
Tel: 0575561917   345.0187939
https://www.bordercollieconte.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trovi interessante questo contenuto? Condividilo.