Cura dentale: perché prendersi cura dei denti del cane

La cura dentale non è importante solo per noi: anche i nostri amici a quattro zampe hanno bisogno di curare i loro denti, per mantenere una masticazione corretta e non sviluppare infezioni o malattie della bocca. La pulizia dentale quotidiana del cane viene invece spesso sottovalutata, tanto che è piuttosto frequente imbattersi in animali con patologie gengivali.
Iniziare a prendersene cura fin da cucciolo invece lo aiuterà a prevenire problemi di tartaro e infezioni. Una buona abitudine è quella di rimuovere i residui di cibo, che unendosi alla saliva e ai batteri rischiano di formare la placca che in pochi giorni si indurisce diventando tartaro.
Per poterla rimuovere si può ricorrere allo spazzolino oppure scegliere un prodotto apposito che renderà la pulizia quasi un gioco divertente per il tuo animale domestico. Sarebbe poi importante prevedere un check up dal veterinario, che verificherà la situazione di denti e gengive decidendo eventualmente per una pulizia dentale. Ricorda che abituando il tuo amico a quattro zampe alla pulizia dei denti fin da cucciolo riuscirai a rendergli quest’operazione come qualcosa di naturale e di routine. Gli spazzolini possono essere quelli tradizionali oppure quelli a ditale. I dentifrici disponibili in commercio sono generalmente gradevoli nel gusto e non richiedono risciacquo.

Se invece decidi di aiutarti con i bastoncini da sgranocchiare, che sicuramente saranno graditi a Fido. Puoi anche aiutarti con i giocattoli da mordere e le corde specifiche per cani, che lo aiuteranno a portare via il tartaro mentre gioca e mantenere pulita la bocca mentre si diverte.

Infezione dentale: come accorgersi se Fido ne soffre?

Abbiamo detto che una cattiva igiene orale può portare Fido a sviluppare infezioni. Ma come accorgersi se il nostro fedele amico a quattro zampe soffre di problemi ai denti? La patologia odontoiatrica che viene riscontrata più spesso nel cane è la parodontite. Si tratta di un’infezione causata dai batteri che si annidano nel tartaro dei denti. Se non trattata adeguatamente può rivelarsi pericolosa anche per altri organi: i batteri potrebbero infatti raggiungere il cuore causando seri problemi.
I segnali per riconoscere la parodontite del cane sono:
  • alito cattivo
  • difficoltà a masticare e dimagrimento
  • eccessiva sbavatura
  • gengive arrossate e sanguinamento
Nel cane colpito da parodontite è inoltre possibile notare un senso di disagio quando ci avviciniamo a lui e gli tocchiamo la bocca o la testa. Questo è dovuto al dolore causato dai problemi dei denti.
Quando notiamo uno o più di questi disturbi è importante programmare una visita veterinaria: solo il medico infatti potrà fare una diagnosi precisa ed eventualmente intervenire con una pulizia dei denti in anestesia generale.
Ovviamente prevenire è sempre meglio che curare, e oltre agli snack o all’impiego di spazzolino e dentifricio per cani è importante garantirgli un’alimentazione sana e bilanciata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trova cucciolo

Articoli più letti

Ultimi articoli

Sezioni del sito