Come prendersi cura di Fido dopo il mare – Expodog Blog

Come prendersi cura di Fido dopo il mare

Sei rientrato da poco dalle vacanze al mare con il tuo fedele amico a quattro zampe ed hai notato che, a causa dei frequenti bagni nell’acqua salata e della sabbia, il suo mantello appare adesso più opaco?

Sicuramente un controllo dello stato di salute del suo pelo è importante. Prima di farti prendere dallo sconforto però è bene che tu sappia che un buon shampoo delicato con un Ph idoneo per la sua cute ti permetterà di ristabilire in pochissimo tempo le condizioni originarie del suo manto peloso.

Dovrai semplicemente utilizzare uno shampoo apposito per i prossimi bagnetti, avendo cura di lasciarlo agire qualche minuto prima di risciacquarlo abbondantemente.

Il pelo dovrà poi essere spazzolato con estrema cura, anche perché si avvicina il tempo di muta.

Se invece stai per metterti in viaggio con Fido e vuoi evitare che il sole rovini il suo aspetto, sappi che potrai trovare un validissimo aiuto nelle creme solari protettive che dovrai applicarglie sulle parti di cute maggiormente esposte al sole (come la zona intorno al tartufo, i padiglioni auricolari e tutte quelle parti in cui vi è minor presenza di pelo.

Queste precauzioni andrebbero prese anche al rientro dalle vacanze, in occasione di passeggiate all’aperto, perché fino a tutto settembre l’esposizione al sole può portare a fastidiose irritazioni della cute.

Anche un integratore a base di calcio e zinco potrebbe rivelarsi particolarmente utile per ripristinare le normali difese immunitarie e l’integrità cutanea.

Le vacanze con Fido sono un’esperienza a cui difficilmente si è disposti a rinunciare e, con pochi accorgimenti, come ad esempio un periodo di addestramento ai viaggi in auto, l’assunzione di oligoelementi, l’applicazione di creme apposite e l’impiego di shampoo con Ph idoneo ci permetteranno di trasformarle in un’esperienza davvero entusiasmante per tutti.

Check-up di Fido dopo le vacanze

Al di la del problema del pelo, che può presentarsi opaco a causa del sole e della salsedine, è comunque sempre bene effettuare un check-up completo di Fido al rientro dalle vacanze, per assicurargli una ripartenza alla grande.

D’accordo con il veterinario di fiducia sarebbe quindi opportuno programmare una serie di esami, che potrebbero includere anche un prelievo del sangue da fare tra un mese circa. 

Se la meta delle vacanze è stata un luogo particolarmente umido sarebbe infatti consigliabile fare un’esame per scongiurare il pericolo che il nostro fedele amico a quattro zampe abbia contratto la leishmaniosi (esame da fare una volta trascorso il tempo di incubazione un mese circa).

Come gestire l’aspetto emotivo di Fido

Oltre ad assicurarsi che Fido sia in perfetta forma fisica è importante riabituarlo gradualmente alla routine quotidiana. Durante le vacanze ha visto modificate in gran parte le sue abitudini, ma soprattutto ha avuto modo di vivere al nostro fianco ogni momento della giornata. Anche il cane abituato a stare molto da solo in casa avrà finito per “abituarsi” alla nostra presenza (con sua grande gioia). 

In questo caso è indispensabile riabituarlo gradualmente a stare da solo. Sarebbe opportuno evitare rientri all’ultimo minuto, per non doverlo sottoporre a bruschi e repentini cambiamenti.

Riabituarlo a stare da solo allontanandosi prima per pochi minuti prolungando poi il periodo di assenza lo aiuterà ad un graduale ritorno alla normalità senza accusare periodi di stress.

1 Comment

  1. Il mio dalmata prendeva calciobolin pet buste x evitare cagnola dovuto a branda casa piu a rinforz posteriori .per il pelo lavavo cane vasca spesso e sabbia orecchie ma smisi allergia bubboni cururai smettend lavarlo a volte schiampoo secco specifico sempre telo nuovo ogni due mesi branda plaid cambiavo pelo perfetto .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *