Stitichezza nel cane, che fare?

Anche i nostri amici a quattro zampe soffrono di stitichezza. Qui vi spieghiamo i motivi che possono causare problemi della stipsi nel cane. Quando il nostro fedele amico a quattro zampe, pur avendo lo stimolo non riesce ad espellere le feci, possiamo in genere notare comportamenti insoliti, in presenza dei quali è sempre fondamentale predisporre una visita dal veterinario. I sintomi sono:

  • il cane rimane per molto tempo accovacciato e tende a muoversi sempre in maniera circolare
  • possiamo notare una evidente diminuzione dell’appetito
  • possono verificarsi episodi di vomito
  • se facciamo pressione sull’addome il cane guaisce

Quando portiamo il cane a fare la passeggiata quotidiana controlliamo i suoi comportamenti. Controllare quanto tempo impiega e se fa fatica a fare i suoi bisogni. Di norma non dovremo mai far passare più di 48/72 ore senza richiedere un intervento del veterinario.

Stipsi del cane: quali sono le cause?

Ferma restando la necessità di intervenire senza far trascorrere più di 48/72 ore è fondamentale anche riuscire a individuare le cause che provocano la stipsi nel nostro fedele amico a quattro zampe, per cercare di correggerla.

La stitichezza nel cane può dipendere da:

  • scarsa attività fisica
  • scarsa idratazione
  • intossicazione da alimenti
  • mancanze di fibre
  • problemi all’intestino o al colon
  • impiego eccessivo di farmaci che causano la stitichezza
  • particolare situazione emotiva
  • patologie endocrine

Per tenere il cane in forma bisogna partire da un’alimentazione corretta, garantirgli sempre una ciotola con acqua fresca e fargli fare molto movimento. Anche l’uso di determinati farmaci come antistaminici e diuretici potrebbero bloccare l’intestino del cane portandolo alla stitichezza, così come questi disturbi potrebbero essere causati da problemi di prostata.

In ogni caso possiamo fare molto per aiutarlo e garantirgli una migliore mobilità intestinale, scegliendo un alimento particolarmente ricco di fibre e di probiotici. Evitare di alimentarlo con prodotti che gli provocano una digestione difficile e prevedere anche alimenti umidi sono due regole importanti per combattere la stitichezza del cane.

Nel caso che il problema nasca dallo scarso apporto di fibre potrebbe essere consigliato anche integrare la dieta del cane con frutta e verdura: la zucca, ad esempio, è un ottimo lassativo che contiene non solo fibre ma anche molta acqua. Ma i cibi che possono aiutarlo sono molti: due cucchiaini di patata potranno aiutarlo a combattere la stipsi senza usare farmaci, così come aggiungere un cucchiaino di olio d’oliva al suo cibo abituale.

Nel caso in cui si rendano necessari i farmaci ricordarsi di evitare sempre tassativamente i lassativi indicati per noi, ma di somministrargli invece solo prodotti specifici pet sotto lo stretto controllo del veterinario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trova cucciolo

Articoli più letti

Ultimi articoli

Sezioni del sito