Sverminazione cane: perché è importante?

Una delle domande che sorge spesso in coloro che condividono la propria vita con un pelosetto riguarda la sverminazione del cane. Perché è importante farla e quando va fatta? Cerchiamo di capirlo insieme.

Come riconoscere il cane infestato dai vermi?

Nel cucciolo l’infestazione da vermi è facilmente riconoscibile perché può dare luogo a vomito o diarrea, problemi respiratori o pancina gonfia anche se il resto del loro corpo è magro. Tra i vermi del cane più diffusi vi è la tenia, che può rilasciare segmenti simili a piccoli chicchi di riso nelle feci dell’animale.
Nel cane adulto può essere più difficile fare una diagnosi di infestazione da vermi, anche se può talvolta accadere che nelle feci o nel vomito del cane siano presenti piccoli frammenti del parassita.
Uno dei campanelli d’allarme potrebbe essere dato da un eccessivo dimagrimento, dalla crescita ritardata o dal comportamento anomalo dell’animale. In caso di dubbio si consiglia sempre di chiedere un consulto al proprio veterinario di fiducia, che saprà diagnosticare con maggior precisione grazie ad un esame coprologico. Questa analisi prevede l’esame di una piccola quantità di feci fresche (non contaminate da terra o altro materiale presente sul suolo) e l’individuazione di uova. Oltre a verificare la effettiva presenza di vermi intestinali del cane questo esame consente anche di individuarne la classe di appartenenza, permettendo così al medico di stabilire la terapia antielmintica più adatta e mirata.

Quando effettuare la sverminazione del cane?

I vermi sono dei parassiti molto sgradevoli che possono anche causare problemi gastrointestinali cronici all’animale, per cui la sverminazione deve essere eseguita regolarmente per aiutarlo a rimanere sano. I trattamenti vermifughi dovrebbero iniziare fin da piccoli. Fino al compimento delle otto settimane di vita i cuccioli vanno sverminati ogni 15 giorni, dopodiché si passa a trattamenti mensili fino a quando il cane compie sei mesi. Da quel momento di consiglia di sverminarlo quattro volte all’anno, in concomitanza con il cambio di stagione.
Come viene fatta la sverminazione del cane?

Esistono diverse medicine vermifughe, alcune delle quali poco adatte però al cucciolo di cane. Il veterinario saprà consigliarti sul prodotto più indicato in base alle esigenze e all’età del tuo fedele amico, aiutandoti così a mantenerlo sano e in perfetta salute.

Oltre a trattamenti da somministrare al cane per via orale vi sono anche degli antiparassitari ad uso esterno (collari o spot-on) la cui efficacia è dimostrata contro alcune specie di elminti. I trattamenti a uso esterno sono più indicati per il cane adulto, mentre per i cuccioli si tende a prediligere quelli per via orale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trova cucciolo

Articoli più letti

Ultimi articoli

Sezioni del sito