Assicurazione sanitaria per il cane. Tutto quello che c’è da sapere – Expodog Blog

Assicurazione sanitaria per il cane. Tutto quello che c’è da sapere

Probabilmente ne hai già sentito parlare, ma non sai bene come funziona l’assicurazione sanitaria per animali domestici. Se è così in questo articolo troverai la risposta a molte delle tue domande e potrai valutare quale formula sia meglio sottoscrivere.

Da non confondere con la polizza responsabilità civile terzi, l’assicurazione sanitaria è pensata per coprire le spese legate alla salute di Fido, anche se molto spesso vengono scelte insieme, in modo tale da avere in un unico prodotto una copertura assicurativa che tuteli da eventuali danni causati da Fido durante le passeggiate e copra anche spese veterinarie che dovessero rendersi necessarie per il suo benessere.

Assicurazione sanitaria PET come funziona

L’assicurazione sanitaria pensata per i nostri fedeli amici a quattro zampe funziona esattamente come quella che stipuliamo per i componenti della famiglia.

In genere questa polizza assicurativa prevede diverse formule tra cui scegliere, decidendo così in base alla copertura che si vuole ottenere quali garanzie facoltative inserire.

Ovviamente maggiore sarà il numero di garanzie siglate ed i massimali che sceglieremo di associarvi, e più alta sarà la rata di premio che saremmo tenuti a corrispondere alla compagnia assicurativa.

Di solito non si tratta comunque di premi elevati ed il pagamento della rata viene generalmente previsto con cadenza mensile, trimestrale, semestrale o addirittura annuale.

Alcune compagnie assicurative prevedono il rimborso delle spese sostenute, mentre altre offrono visite ed interventi chirurgici effettuati direttamente presso centri convenzionati.

In questo modo non saremo costretti ad anticipare nessuna somma, ma (oltre a precludere la possibilità di rivolgersi al proprio veterinario di fiducia) è sempre bene controllare la presenza di centri convenzionati vicino alla propria abitazione.

Talvolta le compagnie assicurative includono anche le spese legali per l’assistenza nel caso di danni a terzi provocati dal proprio amico a quattro zampe.

Cosa copre l’assicurazione sanitaria del cane?

Tra le voci caratteristicamente previste in un’assicurazione sanitaria per il cane vi sono senza dubbio le spese veterinarie, quelle necessarie per esami diagnostici ed interventi chirurgici.

Queste emergenze possono infatti avere costi notevoli ed incidere pesantemente sul bilancio familiare, per cui ognuno di noi dovrebbe prevedere una copertura assicurativa per poterle affrontare, all’occorrenza, senza dover sborsare tutti quei soldi (che verranno invece pagati dall’assicurazione stessa).

Con pochi euro al mese è possibile infatti mettersi al riparo da necessità improvvise, come un’operazione chirurgica del cane, che possono richiedere anche migliaia di euro. Ci sono poi polizze che consentono di ottenere anche il rimborso per l’acquisto di farmaci pet.

In generale l’assicurazione pet non copre invece vaccini e danni causati dalla negligenza del proprietario: se il tuo fedele amico a quattro zampe si fa male durante il trasporto in auto senza le attrezzature necessarie (come ad esempio la griglia o il trasportino) la compagnia di assicurazione difficilmente accetterà di sostenere le spese per le sue cure.

Cosa è bene sapere riguardo all’assicurazione PET

Per evitare di ritrovarsi con brutte sorprese è comunque sempre bene leggere attentamente il contratto prima di apporre la propria firma.

Sul foglio devono essere riportate chiaramente tutte le clausole: dai danni e rischi coperti dall’assicurazione alle eventuali franchigie.

Spesso infatti vi sono delle soglie minime al di sotto delle quali la compagnia di assicurazione non rimborsa niente.

Ovviamente in questo caso è importante assicurarsi di poter far fronte di tasca propria ad eventuali inconvenienti ed imprevisti nei limiti della franchigia.

Un’altra caratteristica delle assicurazioni PET riguarda l’età del nostro fedele compagno pelosetto.

Difficilmente le compagnie di assicurazioni accettano di assicurare cani che abbiano compiuto il decimo anno di età, a meno che non vi sia già stato per gli stessi un precedente rapporto assicurativo con loro.

Per evitare di trovarsi con un cane in età avanzata senza nessuna copertura assicurativa sarebbe perciò importante scegliere per lui fin dall’inizio una compagnia che lo accompagni per tutta la vita.

1 Comment

  1. E se il cane non ha il documento di pedegree?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *