Collari antiabbaio: tutto quello che devi sapere per una scelta consapevole – Expodog Blog

Collari antiabbaio: tutto quello che devi sapere per una scelta consapevole

Il tuo amico a quattro zampe tende ad abbaiare molto e qualcuno ti ha consigliato il collare antiabbaio? Prima di decidere se questa sia la soluzione ideale per risolvere il problema forse ti interesserà saperne di più su questo dispositivo. Continuando a leggere scoprirai quali sono le tipologie di collari antiabbaio in commercio, i rischi legati al loro impiego e le altre possibili soluzioni.​ ​

Cosa sono i collari antiabbaio

​I collari antiabbaio sono dispositivi da posizionare sul collo del cane. Provvisti di un sistema di ricezione sono in grado di captare i movimenti della gola di Fido e, di conseguenza, agire quando avverte che il nostro fedele amico sta abbaiando.

Sicuramente un cane che abbaia sempre può rappresentare un problema per il suo padrone, per i vicini e per l’animale stesso.

Sì, perché dietro questo gesto si nasconde un campanello d’allarme che ci dice che il nostro Fido non è sereno. Può trattarsi di un problema di solitudine.

Molto spesso il cane abbaia incessantemente quando viene lasciato da solo in casa. Ma, qualunque sia la causa, occorre trovare un rimedio efficace ed al tempo stesso non dannoso per il nostro Fido.

Il collare antiabbaio è la scelta ideale? E quale scegliere tra i tanti modelli in commercio? Il sistema in cui i collari antiabbaio cercano di correggere questo problema varia da modello a modello, ma tutti agiscono sulla gola dell’animale che è una delle zone più delicate di Fido. Ecco perché le conseguenze di una scelta non oculata può portare a eventi spiacevoli e complicati da risolvere. ​ ​

I collari antiabbaio maggiormente utilizzati sono:​

  • collari antiabbaio con spray​
  • collari antiabbaio a vibrazione e impulso sonoro
  • collari elettrici
  • collari antiabbaio a ultrasuoni ​

Collari antiabbaio con spray

I collari antiabbaio con spray sono provvisti di un piccolo microfono che, quando il cane abbaia, percepisce il suono ed invia un segnale al dispositivo.

Di conseguenza viene rilasciato uno spray sotto al muso del cane. La sua reazione a sorpresa interessa vista, udito, olfatto e tatto. Lo spray è generalmente una sostanza a base di citronella, sostanza innocua ed anallergica.​ Il segnale che invia provoca in Fido un riflesso che viene successivamente associato anche nei momenti in cui l’animale non indossa il collare antiabbaio.

Se proprio si ha la necessità di ricorrere al collare antiabbaio per il nostro amato Fido, sicuramente questo è il modello più indicato.

I collari antiabbaio a Vibrazione e impulso sonoro

Agiscono per mezzo di una vibrazione che si sprigiona nel momento stesso in cui il cane inizia ad abbaiare. La sensazione procurata dalla vibrazione che viene rilasciata distrae il nostro fedele amico.

I collari antiabbaio a Vibrazione e impulso sonoro sono disponibili con diversi gradi di sensibilità, in modo tale da risultare efficaci su cani di ogni taglia e dimensione.

Attraverso il chip incluso nel kit è possibile regolare intensità e tonalità.

Spesso regolabili anche da remoto, i collari antiabbaio a vibrazione e impulso sonoro sono progettati per aumentare progressivamente la vibrazione in funzione dell’aumentare del tempo di abbaio del cane.

La batteria inclusa nel kit richiede una ricarica settimanale di circa un’ora. Molti addestratori sono conformi nell’affermare che questi sono i collari antiabbaio più efficaci nel caso di cani di grossa taglia.

Collari antiabbaio elettrici o a ultrasuoni: perché no

I collari antiabbaio elettrici agiscono per mezzo di una carica elettrostatica rilasciata nel momento in il cane abbaia.

Generalmente la scarica avviene in maniera automatica in funzione della frequenza e dell’intensità con cui Fido abbaia. A parte il fatto che dovrebbe avere necessariamente un regolatore, poiché non tutti i cani hanno la stessa tolleranza, occorre precisare che gli elettrodi possono causare necrosi sulla cute del cane. Probabilmente riesce a far cessare il continuo abbaio del cane, ma a quale prezzo?

Altro particolare da tenere in considerazione: come più volte ribadito da varie sentenze della Corte di Cassazione i collari antiabbaio elettrici sono illegali.

I collari antiabbaio a ultrasuoni emettono impulsi sonori molto fastidiosi per il cane. In collari antiabbaio a ultrasuoni e quelli elettrici vengono generalmente sconsigliati perché svolgono più una funzione punitiva che addestrativa. Non dimentichiamo infatti che il miglior modo di educare il nostro fedele amico a quattro zampe non può partire da una punizione che non ha alcun fine educativo. Tanto più che invece esistono molte alternative senza dubbio più efficaci.

Collari antiabbaio: evitare un utilizzo eccessivo

I collari antiabbaio non dovrebbero essere indossati dal nostro fedele amico in modo continuativo.

Se scegliamo di servirci di questi dispositivi per correggere il problema sarebbe opportuno limitarne l’impiego ai momenti di effettiva necessità. 

Se ad esempio il nostro cane tende ad abbaiare in continuazione quando rimane da solo in casa, potrebbe essere controproducente lasciargli il collare anche quando invece siamo con lui. 

Non dimentichiamo che l’abbaio è il suo modo naturale di comunicazione ed impedirglielo completamente sarebbe senza dubbio innaturale. 

Collari antiabbaio come deterrente e non come soluzione del problema

Abbiamo detto che un cane che abbaia in continuazione, al di la del disturbo che può arrecare ai vicini, è fondamentalmente un cane che non è sereno.

Cerchiamo di capire i motivi che possono portarlo ad avere un comportamento così rumoroso. Tra le cause che possono condurre Fido ad abbaiare troppo vi sono:

  • paura
  • noia
  • necessità di attenzioni
  • comportamento compulsivo
  • voglia di trasmettere emozioni gioiose
  • presenza di rumori o persone estranee

Comprendere quale sia il problema che sta alla base del suo eccessivo abbaiare è senza dubbio il primo passo da compiere. Perché solo così saremo in grado di risolvere veramente il suo abbaiare eccessivo. 

Il collare antiabbaio infatti può essere uno strumento che limita l’eccesso, può curare gli effetti ma da solo non potrà mai trattare la causa del problema.

Solo capire cosa provochi quella reazione nel nostro fedele amico a quattro zampe può davvero aiutarci a porvi rimedio.  Se è la presenza di rumori o persone estranee che provoca in lui un riflesso di paura incondizionato potremo aiutarlo facendogli comprendere che non ha niente da temere. Se invece la sua reazione eccessiva giunge per noia potremo aiutarlo a correggere questo comportamento eccessivo con qualche passeggiata e un po’ di esercizio fisico in più.

Per combattere l’ansia da separazione che lo assale quando rimane solo, portandolo ad abbaiare ininterrottamente, potremo cercare di abituarlo per gradi. Lasciamo da solo per pochi minuti e rientriamo prima che inizi ad abbaiare. Se ogni volta prolunghiamo di qualche minuto le nostre uscite Fido finirà per abituarsi a restare anche serenamente solo in casa.

Se si tratta di un comportamento compulsivo potremo avvalerci della consulenza di un bravo addestratore. L’importante è non cercare una soluzione in sistemi punitivi. Sgridarlo non potrà che peggiorare la situazione, facendo aumentare le sue paure.

Il modo migliore per aiutarlo a vivere più serenamente l’ambiente che lo circonda è quello di rasserenarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Trovi interessante questo contenuto? Condividilo.