Come proteggere il cane dal freddo: 5 consigli pratici e veloci. – Expodog Blog

Come proteggere il cane dal freddo: 5 consigli pratici e veloci.

Arriva l’inverno. Come proteggere il cane dal freddo? Così come a noi umani, anche i nostri amici a quattro zampe soffrono il freddo nei mesi invernali. In particolare per le razze di cani a pelo corto e per i cuccioli è importante una adeguata protezione, in particolar modo se questi vivono in giardino. Vediamo insieme quali sono le regole da seguire ed i consigli dell’esperto per rendere piacevole a Fido anche la stagione invernale.

1.Isolare adeguatamente la cuccia del cane

Se il cane trascorre in giardino le sue giornate anche nei mesi più gelidi è buona norma provvedere ad un adeguato isolamento della sua cuccia. Per cominciare ti consigliamo di inserire all’interno una calda e soffice coperta di lana. Ovviamente questa dovrà essere lavata e disinfettata con regolarità.

Non trascurare il fatto che molto spesso l’animale entra all’interno della cuccia bagnato o con le zampette umide, per cui la coperta che hai predisposto per tenerlo al caldo rischierebbe di trasformarsi in un oggetto umido che non riuscirebbe affatto a portare sollievo al tuo amico a quattro zampe.

Anche installare una porta in PVC all’ingresso della cuccia contribuirà al mantenimento di una temperatura ottimale all’interno. Sia nei negozi tradizionali che nei siti online specializzati nella vendita di prodotti pet è possibile trovare modelli di porta in plastica per cuccia di ogni dimensione.

Se il tuo amato Fido è particolarmente freddoloso e non puoi proprio tenerlo all’interno dell’abitazione nelle notti invernali, potresti aiutarlo a combattere il freddo coibentando la sua cuccia con degli appositi rivestimenti interni da applicare in modo semplice e veloce alla sua casetta. In questo modo anche le pareti della cuccia risulteranno ben isolate e protette e il tuo amico fedele troverà sempre all’interno un luogo piacevole ed accogliente.

2. Coprire adeguatamente il cane

Sicuramente hai già avuto modo di notare i cappottini per cani disponibili nei siti online. Quello su cui vorremmo porre la tua attenzione è il fatto che il tuo amico a quattro zampe cura il freddo a livello del tronco. Per questo motivo sarebbe consigliabile evitare di acquistare per il tuo amico a quattro zampe dei cappottini con cappuccio o maniche che, oltre che inutili, finirebbero per risultare poco gradite a Fido.

In commercio troverai una vasta scelta di gilet, cappottini e maglie senza maniche che riusciranno a proteggere benissimo il tuo pelosetto senza intralciarlo nei suoi movimenti.

3. Attenzione all’acqua e alla neve

Hai portato il tuo fedele amico a fare una passeggiata e lui, passeggiando nell’erba bagnata, si è inumidito il pelo? Oppure un temporale improvviso vi ha colto di sorpresa bagnandovi? Al rientro a casa non dimenticare di asciugare anche il tuo cane. Il pelo, se lasciato umido, finirebbe infatti per aumentare la sua sensazione di freddo. Per asciugarlo ti basterà prendere un asciugamano e frizionargli delicatamente il pelo. Anche se il phon potrebbe apparire un rimedio più veloce molti esperti ne sconsigliano l’uso. L’eccessivo sbalzo termico che si verrebbe a creare potrebbe risultare dannoso per il tuo pet.

Ricorda di controllare frequentemente anche la sua ciotola dell’acqua, se è posizionata all’esterno, per assicurarti che le basse temperature non abbiano creato uno strato di ghiaccio o addirittura ghiacciato completamente il liquido all’interno.

Attenzione anche alla neve. Tutti i cani (o quasi tutti) amano mangiarla. Cerca di non farlo esagerare però, per evitare seri problemi gastrointestinali.

Al rientro da una passeggiata sarebbe sempre consigliato pulire adeguatamente i polpastrelli del cane. Molto spesso infatti le strade vengono cosparse di sale e prodotti antighiaccio tossici. Oltre a fare attenzione che il cane non lecchi la neve presente ai bordi delle strade pubbliche quindi, è buona norma provvedere ad una accurata pulizia dei polpastrelli dove queste sostanze potrebbero essersi deposte durante la passeggiata, per evitare che l’animale le ingerisca leccandoseli.

4. Un occhio di riguardo all’alimentazione

Con l’arrivo del freddo è importante introdurre nella dieta del cane cibi più calorici. In particolar modo i cani che vivono in giardino avranno necessità di un maggior apporto calorico, per mantenere la temperatura corporea a livelli adeguati.

Ovviamente è sempre buona regola non esagerare e pianificare la sua dieta insieme al veterinario di fiducia. Se prepari per il tuo amico a quattro zampe una dieta casalinga, potrai rendere perfetti per l’inverno i suoi piatti optando per della carne di manzo (sconsigliata quella di maiale e di pollo), fiocchi di mais, avena e carote bollite. Se invece preferisci acquistare alimenti pet già pronti ti consigliamo di scegliere alimenti che siano in grado di fornire al tuo amico a quattro zampe la giusta quantità di calorie e vitamine.

Non vi sono motivi per cui in inverno potrebbe essere preferibile optare per i cibi secchi o per quelli umidi. Vanno bene entrambi purché siano di ottima qualità.

5. Fare attenzione ai segnali che invia il cane

L’arrivo dell’inverno non significa non dover più uscire di casa. Come nel caso degli umani, anche i cani possono tollerare più o meno il freddo.

L’importante è riuscire ad adeguare le uscite alle caratteristiche ed alle esigenze del tuo amico a quattro zampe, oltre che imparare a riconoscere e comprendere i segnali che ti invia.

Se per un esemplare in età avanzata, un cucciolo o un cane che soffra di particolari patologie può esser necessario ridurre le uscite giornaliere sia nel numero che nella durata, un pet in ottima forma fisica potrebbe riuscire a tollerare benissimo anche le passeggiate che caratterizzavano invece le giornate primaverili.

Ovviamente occorrerà sempre valutare che le condizioni atmosferiche le permettano. Usciresti per passeggiare se fuori imperversasse un forte temporale? Sono sicura di no e sono certa che se il tuo cane potesse parlare ti direbbe la stessa cosa.

Importante poi è imparare a comprendere il suo linguaggio. Se mentre sei fuori con lui avverti che inizia a tremare, si blocca ed appare debole, significa che sta soffrendo il freddo. In questo caso è importante condurlo in fretta in casa o in un luogo caldo e riparato per scongiurare eventuali rischi di ipotermia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Trovi interessante questo contenuto? Condividilo.