Giocare con il cucciolo: come il gioco influisce sul temperamento del cane?

  • Home
  • >
  • Addestramento
  • >
  • Giocare con il cucciolo: come il gioco influisce sul temperamento del cane?

Se si chiede alle persone perchè tengono un cane, di solito ci si sente rispondere che è per ragioni di compagnia o di sicurezza, oppure perchè il cane stimola a fare movimento, o semplicemente perchè è piacevole.

E’ dunque alla capacità di interagire con persone e alla predisposizione al gioco che il cane deve la propria popolarità.

Il comportamento giocoso si osserva nei cuccioli durante il periodo di transizione, quando comincia a svilupparsi una forte tendenza all’approccio e i cuccioli prendono a rivolgersi morsi e zampate giocose.

Progredendo lo sviluppo dei cuccioli, il loro comportamento giocoso diventa più complesso e ricco di componenti. Il primo gesto di sollecitazione al gioco che si può osservare è il sollevamento della zampa: un cucciolo si avvicina al fratello o a una persona e con uno degli arti anteriori da delle zampate per avviare una fase di gioco.

I gesti di sollecitazione al gioco poco a poco diventano più complessi e la durata degli episodi giocosi aumenta. Il gesto meglio documentato nei cani è l’inchino per gioco, esso viene utilizzato frequentemente per stimolare l’azione del gioco ed è spesso accompagnato da abbai che attirano l’attenzione.

Una della principali funzioni del gioco è quella di consentire ai partecipanti di sviluppare le proprie capacità di comunicazione.

I cuccioli allevati in isolamento preferiscono la compagnia di cuccioli allevati nello stesso modo, piuttosto che la compagnia di cuccioli allevati in gruppo, forse i cuccioli allevati in gruppo mettono in atto gesti e comportamenti che non vengono ben compresi dagli animali allevati in isolamento.Questo conferma ulteriormente che il gioco contribuisce allo sviluppo della comunicazione sociale tra i membri della cucciolata, il che sarà loro di aiuto per inserirsi socialmente nel branco.

Questo desiderio di gioco dei cani e in particolare dei cuccioli, è uno dei fattori che li spinge a interagire così prontamente con gli esseri umani e può essere utilizzato per motivare il cane durante l’addestramento. In conclusione, è evidente che il particolare temperamento e il carattere di un cane dipendono sia dal substrato genetico dell’animale, che è determinato anche dalla razza e dai suoi antenati diretti, sia dall’ambiente in cui è cresciuto.

Il gioco dunque ha un ruolo importante nello sviluppo comportamentale dei cani.

Trovi interessante questo contenuto? Condividilo.