Pedigree: tutto quello che c’è d sapere

Il pedigree, conosciuto anche come certificato genealogico, è un documento ufficiale che attesta l’iscrizione ai registri genealogici del cane. Quando si acquisti un cane di razza da un allevamento, questo viene consegnato completo di un documento (il pedigree) che potremo definire come la sua carta d’identità, ma anche l’albero genealogico in quanto riporta la sua genia fino ai trisnonni.

Pedigree, come leggerlo

Quando apriamo il pedigree troviamo molte sigle che, per i non addetti i lavori, potrebbero risultare incomprensibili. In realtà ogni sigla ha un significato specifico. L’insieme di quelle sigle forniscono indicazioni precise sulle origini del cane, sulla sua genia ed escludono la presenza di malattie genetiche. Un cane privo di pedigree non potrà mai essere definito cane di razza e, anche se il suo aspetto sarà in tutto uguale a quello dell’esemplare di razza, sarà definito un meticcio. Il pedigree ha un costo irrisorio e contiene indicazioni davvero importanti per identificare l’animale. Ecco come leggerlo:

  • gruppo: indica il gruppo di appartenenza del cane, con il numero di L.O.I. abbinato al microchip
  • il nome che l’allevatore ha assegnato al cane
  • la data di nascita del cane
  • il sesso dell’animale
  • il colore del mantello
  • il nome, l’indirizzo e il numero di riconoscimento dell’allevatore
  • eventuali note

In questa sezione vengono riportate le letture delle displasie dell’anca e del gomito. Può anche esservi un adesivo con i risultati delle lastre effettuate.

A seguire viene riportata la genealogia del cane (genitori, nonni e trisnonni) ciascuno dei quali affiancato dal numero L.O.I. e da eventuali stelline, che indicano che l’esemplare ha conseguito premi come Campione Italiano o Internazionale nel settore Bellezza, Lavoro o Assoluto.

Nell’ultima riga viene inserito il nome del proprietario. Se questo è l’allevatore non troveremo scritto niente, mentre dopo aver fatto il passaggio all’ENCI di zona, dall’allevatore al nuovo proprietario in questa sezione troveremo i dati dell’ultimo intestatario.

Come ottenere il pedigree per i nuovi cuccioli

Il proprietario di un cane di razza provvisto di pedigree che decide di farlo accoppiare dovrà seguire una procedura per poter avere il pedigree della cucciolata. Questa prevede che provveda a comunicare all’ENCI, entro 25 giorni dalla nascita dei cuccioli, appositi modelli sui quali sono indicati i dati di entrambi i genitori, numero di cuccioli e data di nascita. Il modello deve essere firmato sia dal proprietario del cane maschio che da quello della fattrice. Sarà quest’ultimo che dovrà provvedere a fare comunicazione all’ENCI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trova cucciolo

Articoli più letti

Ultimi articoli

Sezioni del sito